Catania

Volo in ritardo, il giudice condanna la compagnia aerea

Dovrà risarcire una donna che ha atteso in aeroporto per diverse ore senza sapere quando sarebbe partita.

Aeroporto, ritornala tratta “fantasma”

La compagnia aerea Volotea è stata condannata dal giudice di Pace di Catania a risarcire una donna che aveva comperato un biglietto per un volo Genova - Catania con partenza prevista per le 19:50 e che, dopo che la partenza era stata posticipata, era stata costretta insieme a tutti gli altri passeggeri ad attendere in aeroporto senza avere né informazioni e né assistenza fino alla partenza avvenuta nelle prime ore del giorno successivo.

La compagnia è stata condannata a risarcire la passeggera, assistita dall'avv. Luigi Randazzo dello Studio Gierrelex, perché il ritardo è assimilabile alla cancellazione del volo, ma anche alla restituzione del prezzo del biglietto nonostante la donne ne abbia comunque usufruito in base al Regolamento comunitario che prevede espressamente il rimborso del biglietto nei casi in cui il ritardo superi le 5 ore. Il giudice di Pace ha inoltre condannato la Compagnia aerea al pagamento degli interessi calcolati al 3% annuo al fine ristorare, in termini di lucro cessante, il danno da ritardo, calcolandoli sul valore delle somme via via rivalutate secondo indici Istat, oltre agli interessi legali e alle spese legali

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Era meningite di gruppo B

Era meningite di gruppo B

di Marina Bottari