Siracusa

Riciclaggio e bancarotta: sequestro preventivo da 2,5mln

Rifiuti, operazione Gdf contro Gruppo Quercioli Dessena Siracusa

Riciclaggio e bancarotta: sequestro preventivo da 2,5mln euro

Un sequestro di oltre 2,5 milioni di euro a fronte di una presunta evasione di oltre 15 milioni di euro e 11 soggetti indagati. La Guardia di Finanza, nell'ambito dell'operazione Rifiuti Zero, sta eseguendo un sequestro preventivo d'urgenza, disposto dalla Procura della Repubblica di Siracusa, su numerosi conti correnti bancari, beni immobili e mobili registrati e quote societarie ritenuti riconducibili agli amministratori e ai prestanome di società appartenenti al Gruppo Quercioli Dessena. L'accusa è di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte; truffa in danno dello Stato, ai danni del Comune di Augusta; bancarotta fraudolenta per distrazione e preferenziale; riciclaggio; responsabilità amministrativa degli Enti, a carico di una società del Gruppo. Il gruppo Quercioli Dessena da oltre 30 anni si occupa della gestione dei rifiuti solidi urbani nel Comune di Siracusa. L'attività del Gruppo siracusano si estende anche su altri comuni e si diversifica in altri rami d'azienda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi