Ragusa

Guidava una Toyota trasformata in Ferrari, denunciato

Un 52enne aveva modificato artigianalmente la vettura. L'auto è stata sequestrata, lui dovrà rispondere di utilizzo senza autorizzazione di marchi di fabbrica registrati

Controlli antisciacallaggiodella Guardia di Finanza

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Ragusa hanno sequestrato una 'falsa' Ferrari, costruita 'artigianalmente'. La guidava un 52enne, titolare di un'agenzia di eventi, fermato per un controllo da militari della Tenenza di Modica. Pur in possesso di tutti i tradizionale 'loghi' del Cavallino Rampante, l'auto aveva un design diverso dai più noti modelli prodotti a Maranello.

Dalla carta di circolazione della vettura è emersa la verità: era il telaio originario di una "Toyota MR2" modificato nella carrozzeria e negli accessori esterni per renderla simile a una Ferrari: adesivi e parti meccaniche originali come cerchi, pinze freno, cofano anteriore e posteriore, passaruota e volante erano stati sostituiti con quelli in dotazione alle auto del Cavallino Rampante.

Circostanza confermata anche dai periti della casa automobilistica di Maranello. L'auto è stata sequestrata e il proprietario denunciato alla Procura di Ragusa per l'utilizzo, senza autorizzazione, di marchi di fabbrica registrati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi