SIRACUSA

Motopesca scomparso
rientrano i marittimi,
il comandante no

I tre marittimi - Corrado Navarra, Vincenzo Galitto e Luigi Romano - sono stati subito accompagnati davanti al sostituto procuratore Tommaso Pagano che sta coordinando l'indagine. Del motopesca e del suo comandante, Gianluca Bianca, non si hanno notizie ormai da quattro giorni

Motopesca scomparso
rientrano i marittimi, 
il comandante no

Sono rientrati a Siracusa i tre marittimi del motopesca "Fatima II" che sabato scorso sono stati raccolti nelle acque tra la Grecia e l'Egitto dopo che erano stati abbandonati in mare su due zattere di salvataggio da tre marinai nord africani che si sarebbero ammutinati. Del motopesca e del suo comandante, Gianluca Bianca, non si hanno notizie ormai da quattro giorni. I tre marittimi - Corrado Navarra, Vincenzo Galitto e Luigi Romano - sono stati subito accompagnati davanti al sostituto procuratore Tommaso Pagano che sta coordinando l'indagine. Gli interrogatori vengono effettuati in un luogo diverso dal palazzo di Giustizia che dalle prime ore del pomeriggio di oggi era stato "presidiato" dai cronisti. Non è da escludere che proprio per eludere taccuini e telecamere gli inquirenti abbiano cambiato all'ultimo momento il luogo dove ascoltare i tre. Ad incontrare i giornalisti è stato brevemente il procuratore capo Ugo Rossi che ha ribadito che i marittimi "vengono ascoltati come persone informate sui fatti" e che "al vaglio ci sono tutte le ipotesi possibili, anche quella di un evento omicidiario". "In questa fase - ha aggiunto Rossi - non escludiamo nulla. Si tratta d'altra parte di un accertamento laborioso considerato che si tratta di fatti verificatisi a considerevole distanza". (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi