Noto

Bulli adolescenti la perseguitano, 20enne in ospedale

Anche lancio di sassi davanti alla fermata dell'autobus

Offesa e presa in giro da sei adolescenti perché, dicono i carabinieri, di "corporatura robusta". Vittima di bullismo è una ragazza di 20 anni che abita tra Palazzolo Acreide e Canicattini Bagni nel Siracusano. Le aggressioni verbali, sfociate anche in un lancio di sassi alla fermata dell'autobus, hanno provocato alla ragazza un malessere psichico tale da costringerla a ricorrere alle cure in ospedale. La giovane si è poi rivolta ai militari che hanno avviato le indagini per l'identificazione degli autori della "persecuzione".

Afferma il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Luigi Grasso: "Il bullismo è un fenomeno gravissimo che va contrastato con ogni risorsa possibile; per questo avvieremo percorsi di collaborazione con le istituzioni scolastiche della provincia per cercare di incontrare, quanto più possibile, i giovani e metterli in guardia dai rischi di ogni manifestazione di reiterata prepotenza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi