Ragusa

Spacciatore arrestato in spiaggia

Gli agenti della Squadra Mobile, in costume da bagno, ne hanno seguito le mosse, bloccandolo dopo la cessione della droga a quattro giovani

Spacciatore arrestato in spiaggia

RAGUSA – Lo spaccio di droga proliferava nella spiaggia di Punta Braccetto, frazione balneare a cavallo tra i territori di Ragusa e Santa Croce Camerina, circondata da dune e vegetazione. Un bel quadretto offuscato però da pusher ed acquirenti che si aggiravano con nonchalance tra gli ombrelloni assiepati di famiglie con bimbi al seguito. Proprio i genitori, allarmati da questo andazzo, hanno chiamato i poliziotti, che, improvvisatisi bagnanti e camuffati con costume da bagno ed infradito, hanno bloccato ed arrestato lo spacciatore proprio pochi secondi dopo la cessione di alcune dosi di hashish ad un quartetto di ragazzi di Caltanissetta al ritorno dal lavoro nelle vicine serre. I poliziotti, appostati poco lontano, hanno visto il pusher prelevare un involucro da un cespuglio per cederlo ai giovani. In un attimo il gruppetto è stato bloccato mentre saliva in auto per andarsene, mentre il presunto spacciatore è stato fermato in spiaggia. Quest’ultimo ha ammesso subito di aver ceduto hashish ai suoi amici, i quali hanno dichiarato che non era la prima volta che compravano droga in spiaggia. Le manette sono scattate per il 21enne tunisino Nader Ton, mentre gli altri sono stati segnalati come assuntori di droga. I poliziotti hanno poi passato al setaccio sia le dune che la vegetazione circostante, estendendo i controlli anche al vicino scheletro di una casa in costruzione, rifugio di alcuni soggetti senza fissa dimora e dove spesso venivano ricavate le dosi, e alla casa del tunisino, senza tuttavia che saltasse fuori altra droga. Il tunisino è dunque finito ai domiciliari, con gran sollievo dei villeggianti che temevano per i loro bambini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi