Ragusa

Metropolitana di superficie, riparte l'iter

Pubblicata sulla Gazzetta ufficiale la delibera del Cipe che finanzia l'intervento attraverso il Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020. Il sindaco Piccitto vola a Roma per avviare il confronto con Rfi

Stazione ferroviaria Ragusa

Ragusa - Ancora un passo in avanti per realizzare la metropolitana di superficie, il cui progetto iniziale risale al 1996. È stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale la delibera del Cipe che formalizza il finanziamento attraverso il fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020. Il sindaco Federico Piccitto si è già messo in moto per arrivare alla redazione del progetto esecutivo, in modo da non perdere l'importante finanziamento e assicurare alla città un modo alternativo di mobilità. La metropolitana di superficie, infatti, dovrebbe garantire i collegamenti dal centro della città fino al nuovo ospedale "Giovanni Paolo II" e, probabilmente, anche fino al Castello di Donnafugata. Dall'altra parte, invece, dovrebbe collegare il centro cittadino con Ibla e la sua antica stazione, offrendo un percorso che può essere sfruttato anche a fini turistici.

Nella capitale, Piccitto, accompagnato dal dirigente alla Programmazione opere pubbliche ing. Michele Scarpulla, ha incontrato l'amministratore delegato e direttore generale Maurizio Gentile per discutere dell'iter progettuale della metropolitana. Gentile ha assicurato che Rfi sta seguendo l'iter previsto e che quanto prima sarà avviato lo studio di fattibilità e di dettaglio per la realizzazione dell’opera di mobilità alternativa.

Soddisfatto dall'esito dell'incontro il primo cittadino ragusano: «Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della delibera Cipe che dà alla città di Ragusa certezza delle risorse economiche stanziate per la realizzazione della metropolitana di superficie, opera strategica di riqualificazione urbana in tema di mobilità alternativa, e la disponibilità che abbiamo potuto riscontrare da parte dei vertici di Rfi, possiamo dare seguito all’iter amministrativo e progettuale che diverrà definitivo dopo le convenzioni che il Comune di Ragusa firmerà, già il prossimo autunno, con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e con Rete Ferroviaria Italiana».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Il Messina sogna il ripescaggio

Il Messina sogna il ripescaggio

di Antonio Sangiorgi

Troppi abusivi sulla riviera

Troppi abusivi sulla riviera

di Francesco Triolo