RAGUSA

Sequestro beni per 2 milioni

A carico di ex dirigenti del Coni. Procura Corte conti, danni a Regione Sicilia e a Comitato

Partecipate, nuove regole dalla Corte dei conti

La procura regionale della Corte dei Conti ha disposto il sequestro conservativo di beni per due milioni di euro ai danni dell'ex presidente e del direttore della Scuola regionale dello sport di Sicilia, Rosario Cintolo e Silvio Piazza, indagati dalla procura di Ragusa per il reato di peculato per la distrazione dei fondi destinati per il centro sportivo con sede a Ragusa. Cintolo, secondo la procura contabile, avrebbe causato alle casse della Regione siciliana e del bilancio nazionale del Coni, un danno di un milione e 123 mila euro, e Piazza più di 844 mila euro. Il sequestro scaturisce dalle indagini svolte dalla Guardia di finanza che aveva portato, a gennaio scorso, al provvedimento cautelare dell'arresto eseguito nei confronti di Cintolo e al sequestro preventivo del denaro dei conti correnti dell'ex presidente e dell'ex direttore. (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Tragedia in autostrada, due vittime

Tragedia in autostrada, due vittime

di Emanuele Cammaroto - Pasquale Prestia