AUGUSTA

Rubavano da auto davanti a cimitero

Usavano candela d'accensione per rompere vetri

Dal maggio scorso avrebbero preso di mira le auto parcheggiate davanti al cimitero di Augusta (Siracusa) da chi andava a far visita ai suoi cari defunti per razziare gli oggetti che vi erano custoditi. A scoprirli e ad arrestarli è stato personale della polizia di Stato a conclusione di breve inseguimento in auto fino alla Strada Statale 193 dopo che hanno forzato la portiera di un'auto per rubare una borsa. Sono Vincenzo Ossino, di 21 anni, e Nunzio Russo, di 37. Accusati di furto aggravato in concorso, sono stati posti ai domiciliari. Le indagini della Polizia di Stato sono cominciate il mese scorso dopo numerose denunce, presentate principalmente da anziani, che, mentre erano al cimitero, avevano subito il danneggiamento delle loro autovetture ed il furto di oggetti che vi erano custoditi. Nell'auto dei due gli agenti hanno recuperato la borsa trafugata e una candela d'accensione usata per mandare in frantumi i vetri delle autovetture. (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi