Pozzallo

Arrestati altri due scafisti

Si tratta di un nigeriano di 25 anni e di un camerunense di 22. In manette pure un migrante: era stato già espulso dall'Italia ma ha tentato il reingresso attraverso un viaggio della speranza

Arrestati altri due scafisti

Pozzallo - Ancora uno sbarco nel porto di Pozzallo ed altri due presunti scafisti finiscono in manette, inchiodati dalle dichiarazioni dei migranti. Si tratta di un nigeriano di 25 anni e di un camerunense di 22. Sono accusati di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. I due, Shedrack Atah e Hugo Divany Mamongo Kotto, sono stati trasferiti nel carcere di Ragusa.

I migranti sono stati sbarcati nel porto ibleo dalla nave "Phoenix". In totale si tratta di 440 persone, che facevano parte di diversi viaggi della speranza e che erano state salvate da più di una nave al largo della Libia. Sono stati sistemati nell'hotspot adiacente al porto, dove sono state avviate le procedure di riconoscimento. Contestualmente, gli agenti della speciale task force interforze hanno iniziato le indagini per verificare se tra i migranti ci fossero gli scafisti. Le dichiarazioni raccolte tra i migranti hanno indirizzato gli agenti verso il nigeriano e il camerunense, che sono stati bloccati e posti in stato di fermo. In manette è finito anche un migrante. Le impronte digitali hanno consentito di appurare che l'uomo era già stato espulso dall’Italia ed ha tentato il reingresso in violazione di legge.

Salgono a 51 gli scafisti individuati dalle forze dell'ordine nel corso di questo 2017. Lo scorso anno ne vennero arrestati duecento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi