Scicli

Droga in casa, arrestati due tunisini

Gli agenti di squadra mobile e commissariato di Modica hanno perquisito l'appartamento scovando circa cento grammi di marijuana. L'immobile era diventato un crocevia dello spaccio

Droga in casa, arrestati due tunisini

Scicli - Due tunisini sono stati arrestati dagli agenti della squadra mobile di Ragusa e del commissariato di Modica a conclusione della perquisizione dell'appartamento in cui vivevano in corso Garibaldi, a Scicli, in pieno centro storico. Il blitz è scattato dopo che, nei giorni scorsi, gli agenti avevano raccolto una serie di notizie circa lo spaccio della droga in un immobile di corso Garibaldi. Sono stati fatti vari appostamenti, constatando l'andirivieni di giovani. E' stato anche scoperto che il portone dello stabile restava sempre aperto per consentire agli acquirenti di accedere senza incontrare ostacoli.

Una volta deciso il blitz, sette equipaggi della Polizia si sono posizioni attorno all'immobile. L'intervento è stato anticipato perché uno degli immigrati che vivevano nell'appartamento, affacciatosi dal balcone, ha notato le auto della polizia, rientrando precipitosamente.

Quando i poliziotti hanno fatto irruzione nella casa, l'uomo, un tunisino, era in bagno dove stava cercando di disfarsi di un panetto di hascisc. Supportati da due cani delle unità cinofile di Catania, i poliziotti hanno passato al setaccio la casa, rinvenendo altre stecchette di hascisc sia nelle tasche di un paio di pantaloni che nei mobili della camera di letto. I due occupanti della casa, Jaouhar Haj, 21 anni, e Hamdi Debbech, 30, sono stati arrestati e trasferiti in Questura. Nell'appartamento sono stati trovati anche gli utensili adoperati per il taglio della droga. I due tunisini sono stati trasferiti in carcere con l'accusa di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

La Polizia ha effettuato anche un'altra perquisizione in un immobile vicino a quello occupato dai due nordafricani. Qui sono stati trovati cinque stranieri, tra cui un albanese. Tutti sono stati condotti in commissariato per la verifica delle loro posizione. Alla fine sono stati rilasciati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Tragedia in autostrada, due vittime

Tragedia in autostrada, due vittime

di Emanuele Cammaroto - Pasquale Prestia