Vittoria

Pene definitive, due arresti della Polizia

Un gelese deve scontare un anno e mezzo per spaccio di droga, mentre un vittoriese sei mesi per violazione della sorveglianza speciale. Entrambi vanno ai domiciliari. Un tunisino e un vittoriese denunciati per evasione

Polizia Vittoria

Vittoria - La giustizia ha consegnato il conto definitivo a un gelese di 54 anni, Salvatore Salerno, e a un vittoriese di 37, Gianfranco Galvano. Entrambi sono stati arrestati perché le loro condanne sono diventate definitive e ammessi tutti e due ai domiciliari, dove resteranno per scontare la parte di pena ancora rimanente.

Salerno deve scontare un anno e sei mesi di reclusione, oltre a pagare cinquemila euro di multa per spaccio di stupefacenti per fatti avvenuti prima del maggio 2015. L’uomo si trovava già agli arresti domiciliari. In casa espierà il resto della pena; Galvano, invece, deve scontare cinque mesi di reclusione in quanto condannato in via definitiva per la violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale, commessa nel 2009. Anch'egli resterà agli arresti in casa.

Nel corso dei rituali controlli, gli agenti del commissariato non hanno trovato nelle rispettive abitazioni un tunisino di 26 anni e un vittoriese di 21. L'immigrato è ai domiciliari perché indagato per spaccio di droga; il vittoriese, invece, per reati contro il patrimonio. Entrambi sono stati denunciati per evasione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi