SIRACUSA

Cittadinanze illegali a 500 brasiliani

Operazione della polizia a Siracusa. I potenziali clienti venivano reclutati attraverso un blog riconducibile al titolare dell'agenzia di Augusta che offriva un pacchetto completo per il trasferimento in Italia

Mercato ittico, multe per carenze igieniche

Sono almeno 500 i brasiliani che hanno ottenuto la cittadinanza italiana non avendo i requisiti pagando una cifra in media di 3.500 euro ad un'agenzia disbrigo pratiche di Augusta. Il titolare di 43 anni, È scattata stamane l'operazione Cleber Zanatta, è finito in carcere nell'ambito dell'operazione "Siracusa meravigliao". Ai domiciliari la moglie Sabrina Dos Santos, 32 anni, ed il fratelli Diego Zanatta, 29 anni. Tutti ritenuti responsabili di corruzione, auto-riciclaggio e favoreggiamento alla permanenza illegale nel territorio dello stato di cittadini stranieri. Ai domiciliari anche Antonio Mameli, 66 anni, impiegato all'ufficio servizi demografici del comune di Augusta; Angelo Zappulla, 64 anni, responsabile dell'ufficio stato civile del comune di Floridia; Carmelo Lo Giudice, 62 anni, impiegato nel'ufficio stato civile del comune di Floridia. Sono accusati in qualità di pubblici ufficiali, di aver ricevuto denaro dai fratelli Zanatta per compiere o aver compiuto atti contrari al dovere d'ufficio. Destinatario della misura dell'interdizione dai pubblici uffici, un impiegato del Comune di Siracusa. I dipendenti pubblici sono accusati di aver ricevuto soldi, qualche centinaia di euro a pratica, dai fratelli Zanatta per agevolare le procedure per il rilascio dei passaporti legati al ricongiungimento familiare. I potenziali clienti venivano reclutati attraverso un blog riconducibile al titolare dell'agenzia di Augusta che offriva un pacchetto completo per il trasferimento dal Brasile all'Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Era meningite di gruppo B

Era meningite di gruppo B

di Marina Bottari