Pozzallo

Tentano un furto, bloccati dai carabinieri

Erano in cinque, tre dei quali minori. Sono stati fermati dopo aver forzato la porta d'ingresso di un chiosco. Un ragazzo di 20 anni è stato ammesso ai domiciliari; una ragazza 21enne, invece, è stata arrestata ma rilasciata dalla magistratura. Tutti sono accusati di tentato furto aggravato

Tentano un furto, bloccati dai carabinieri

Pozzallo - Un furto ai danni di un chiosco del lungomare Pietrenere è stato sventato dai carabinieri. I militari hanno notato, attorno alle tre del mattino, alcuni ragazzi che stazionavano nei pressi del locale pubblico, chiuso a quell'ora della notte. Gli strani movimento del gruppo hanno convinto la pattuglia a fermarsi per capire meglio cosa stesse accadendo.

I sospetti si sono tramutati in realtà pochi minuti dopo: due dei cinque ragazzi che sostavano accanto al locale si sono spostati e hanno cominciato a forzare la porta d'ingresso mentre gli altri fungevano da palo. A quel punto i militari hanno deciso di intervenire, bloccandoli tutti. I ragazzi sono stati perquisiti e trovati in possesso di arnesi da scasso con i quali avevano già forzato la porta del chiosco. Sono stati, quindi, trasferiti in caserma.

Per due di loro, un ragazzo di 20 anni e una ragazza di 21, è scattato l'arresto, mentre per gli altri tre, tutti minorenni, soltanto la denuncia. Tutti sono accusati di tentato furto aggravato in concorso. La Procura di Ragusa ha disposto i domiciliari per il ragazzo; la ragazza, invece, è stata rimessa in libertà perché incensurata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Era meningite di gruppo B

Era meningite di gruppo B

di Marina Bottari