CATANIA

Aggredirono un arbitro, Daspo per due minorenni

Il divieto di assistere alle manifestazioni sportive scattato dopo l'aggressione al direttore di gara da parte di un giocatore di una squadra Allievi e un suo amico

Aggredisce arbitro Daspo ad allenatore

Due minorenni, un giocatore del San Pio X - squadra di calcio che milita nella categoria allievi - e un suo amico, sono stati denunciati dalla Digos della Questura di Catania perché ritenuti gli autori dell'aggressione ai danni dell'arbitro della partita dei play-off contro la Katane Soccer giocatasi a porte chiuse per inagibilità del complesso sportivo il 23 aprile nel campo 'Seminara' di Catania. A loro carico inoltre è stato emesso un daspo per tre anni e gli agenti hanno anche informato dell'accaduto la Procura federale della Figc.

Al termine dell'incontro, dopo essere stato espulso in seguito di un diverbio in campo con conseguente parapiglia tra giocatori, il giovane calciatore ed un suo amico che aveva scavalcato la recinzione sarebbero entrati negli spogliatoi insultando e colpendo ripetutamente il direttore di gara con calci e pugni al volto e al torace. La vittima ha riportato un trauma contusivo facciale, escoriazioni alla regione toracica, una infrazione sternale e contusioni ad entrambe le gambe giudicati guaribili in 30 giorni.

A causa dell'accaduto la giustizia sportiva ha sanzionato il San Pio X con la multa di 2.000 euro e la squalifica del campo fino al 30 giugno 2018. Per due dirigenti della società che non avrebbero assistito l'arbitro è scattata l'inibizione fino al 31 dicembre 2017.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Era meningite di gruppo B

Era meningite di gruppo B

di Marina Bottari