Scicli

La droga era nascosta ai piedi di un albero

La Polizia ha arrestato l'albanese Massimo Korreshi, 22 anni. In una valigetta sepolta nel giardino di casa c'era 1,3 chili di marijuana. L'immigrato è stato trasferito in carcere. Controlli anche nelle scuole cittadine

La droga era nascosta ai piedi di un albero

Scicli - Determinanti sono stati i cani antidroga dell'unità cinofila di Catania. È stato il loro fiuto a suggerire agli agenti dov'era nascosta la droga, che gli agenti cercavano nell'abitazione dell'albanese Massimo Korreshi, 22 anni. Gli animali si sono fermati ai piedi di un albero e da lì non hanno inteso più muoversi. Era il segnale che proprio in quell'area si trovasse il nascondiglio della droga.

Lo scavo, assai veloce, ha consentito di scoprire una valigetta con all'interno numerosi involucri cellophanati e sigillati ermeticamente con nastro adesivo, contenenti marijuana. In totale, si tratta di 1,3 chili di marijuana. Korreshi è stato arrestato e accompagnato in Commissariato a Modica, da dove, su disposizione della Procura, è stato trasferito nel carcere di Ragusa. È accusato di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Il lungo servizio condotto a Scicli dagli agenti del Commissariato di Modica ha consentito anche di controllare diverse zone della città in cui erano stati segnalati strani movimenti. Sottoposti a controllo anche gli istituti scolastici cittadini, dove sono stati trovati alcune dosi di marijuana. Alcuni giovani assuntori trovati in possesso di modiche quantità di stupefacente sono stati segnalati alla Prefettura di Ragusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi