Scicli

Le sigarette? Si comprano in... pizzeria

I militari della Guardia di Finanza hanno stroncato un giro di bionde di contrabbando messo su da un albanese che gestisce un locale pubblico. L'immigrato si occupava anche della vendita di bombole gpl senza autorizzazione

Le sigarette? Si comprano in... pizzeria

Ragusa - La scoperta è stata fatta quasi in modo casuale, durante un normale servizio di controllo del territorio da parte degli uomini del comando provinciale della Guardia di Finanza. Una pizzeria di Scicli era diventata una tabaccheria abusiva, dove si potevano acquistare tabacchi esteri a un prezzo leggermente inferiore rispetto a quello praticato nelle rivendite ufficiali.

A gestire la pizzeria e il commercio di sigarette di contrabbando era l'albanese K.A., 44 anni, da tempo nel mirino dalle fiamme gialle. Il locale, oltre a vendere pizza e altri generi alimentari, veniva periodicamente rifornito di sigarette di contrabbando provenienti dall’Albania, che poi venivano rivendute a prezzi leggermente inferiori a quelli di mercato. Durante il controllo, i finanzieri hanno anche scoperto che l'albanese si occupava anche della vendita abusiva di bombole di gpl. 

I militari delle Tenenze di Modica e di Pozzallo, al momento dell’accesso all’interno della pizzeria, hanno sorpreso il titolare mentre vendeva un pacchetto di sigarette ad un cliente che le aveva appena richieste alla cassa. Tale anomala circostanza ha fatto intervenire i finanzieri, i quali, una volta appurato che l’esercizio commerciale non risultava in possesso della licenza per la vendita dei tabacchi, hanno rinvenuto sotto il bancone e sequestrato oltre 200 pacchetti di sigarette, privi del sigillo dei monopoli di Stato, pronti per la commercializzazione.

Nello stesso locale è stato poi scoperto anche un deposito di bombole di GPL abusivo, in quanto il titolare della pizzeria le vendeva e le consegnava con un furgoncino, senza alcuna autorizzazione ed in mancanza del prescritto certificato di prevenzione incendi.

Pertanto, gli oltre quattro chilogrammi di sigarette e le nove bombole rinvenute, per un totale di 120 chilogrammi di gpl, sono stati sequestrati, mentre l'albanese è stato denunciato per detenzione abusiva di materiale infiammabile pericoloso per l’incolumità pubblica. Inoltre gli è stata comminata una multa per detenzione e vendita di sigarette di contrabbando.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi