Viabilità

Delrio sulla Ragusa-Catania: «È un problema risolto»

Il ministro delle Infrastrutture lo ha annunciato a Catania. È in corso la progettazione esecutiva. Forse già dopo l'estate potranno essere aperti i primi cantieri

Statale Ragusa-Catania

Ragusa - Si procede a grandi passi verso la realizzazione del raddoppio della statale Ragusa-Catania. Il lungo iter è ormai alle battute finali. È, infatti, in corso la progettazione esecutiva dell'opera più attesa di tutto il territorio di Ragusa. È probabile che già dopo l'estate possano essere aperti i cantieri.

La conferma è arrivata direttamente dal ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio. Parlando a Catania, il ministro ha annunciato che «l'autostrada Ragusa-Catania è un problema risolto. Tra pochi mesi terminerà la progettazione esecutiva e quindi bisogna essere soddisfatti del fatto che le cose vanno avanti».

La Ragusa-Cataniasarà una sorta di autostrada (tecnicamente, Strada di grande comunicazione) a pedaggio. Collegherà il capoluogo ibleo (da contrada Castiglione) all'innesto della Siracusa-Catania, all'altezza di Lentini. L'autostrada ricalcherà, in massima parte, l'attuale tracciato. Secondo le previsioni del General contractor, che realizzerà anche l'opera, la strada sarà completata in cinque anni. Le somme necessarie sono già tutte disponibili (per quasi l'80% si tratta di capitali privati).

Ancora pochi mesi di attesa, quindi, e poi il grande sogno dei ragusani potrà trasformarsi in realtà. L'attuale tracciato, infatti, è sempre più pericoloso sia per la scarsa manutenzione che l'Anas vi riserva, sia per la mole di traffico che attraversa la statale ad ogni ora del giorno e della notte. A riprova della pericolosità, ci sono le decine di incidenti (moltissimi mortali) che si sono verificati sull'arteria. Forse, finalmente, adesso si potrà voltare pagina, consegnando alla comunità iblea un collegamento stabile con Catania degno di questo nome.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi