Ragusa

Chiese aperte ai turisti, pronto il nuovo accordo

La giunta ha licenziato la bozza del protocollo d'intesa con la Curia. Nei prossimi giorni sarà firmato. Prevista una spesa di 45mila euro per garantire la fruizione dei beni ecclesiastici con orari prolungati

Cattedrale Ragusa

Ragusa - Anche per tutto il 2017 dodici chiese del centro storico di Ragusa e Ibla saranno aperte con orario prolungato per consentire la fruizione alle migliaia di turisti che, ogni anno, affollano la città per visitare i beni Unesco e i luoghi di Montalbano. A rendere possibile l'apertura sarà il protocollo d'intesa che, nei prossimi giorni, sarà sottoscritto da Comune e Diocesi. 

La giunta municipale ha approvato la delibera che contiene il nuovo schema di protocollo d'intesa da sottoscrivere con la Diocesi di Ragusa per la promozione, valorizzazione e fruizione turistica delle chiese con modalità ed orari prefissati, per il periodo  compreso tra aprile  2017 e 7 gennaio 2018. Con lo stesso atto è stata prevista, per l'attuazione del protocollo, una spesa di 45mila con fondi prelevati dal Piano di utilizzo dell'imposta di soggiorno.

«La fruizione delle dodici chiese inserite nel protocollo che presto sottoscriveremo con la Diocesi di Ragusa – dichiara l'assessore al Turismo Nella Disca – contribuirà ad arricchire l'elenco del ricco patrimonio storico che i turisti in visita nella nostra città potranno ammirare contribuendo in tal modo a promuovere sempre più il nostro territorio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi