Comiso

Furto energia elettrica, due in arresto

I carabinieri hanno scoperto gli allacci abusivi alla rete pubblica nelle abitazioni di un 52enne e un 19enne. Entrambi sono stati sottoposti ai domiciliari. I tecnici dell'Enel hanno quantificato il danno in oltre diecimila euro

Furto energia elettrica, due in arresto

Comiso - I controlli dei carabinieri hanno consentito di scoprire che due persone avevano allacciato le rispettive abitazioni alle tre elettrica pubblica. Si tratta di un 52enne e di un 19enne. Entrambi sono stati arrestati per furto di energia elettrica e sottoposti agli arresti in casa. Entrambi avevano utilizzato un cavo per collegarsi alla rete pubblica, inserendolo poi nel proprio contatore. In questo modo hanno evitato di pagare il consumo di energia elettrica.

La scoperta è stata fatta durante una perquisizione nell’abitazione. I militari hanno notato il cavo che, opportunamente nascosto, andava a connettere il quadro elettrico delle loro dimore con quello dell’illuminazione pubblica. Dopo aver messo in sicurezza l’area e sequestrato il cavo, i Carabinieri li hanno condotti in caserma e arrestati. La Procura ha disposto per loro gli arresti domiciliari.

I tecnici dell'Enel hanno accertato che il 52enne aveva consumato circa 18mila chilowatt mentre il 19enne aveva utilizzato 17mila chilowatt di energia elettrica. In totale, il danno per l'ente elettrico è stato quantificato in circa diecimila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi