melilli

Proiettili in una busta indirizzata a un avvocato

Il destinatario della missiva è Stefano Elia, consulente legale del comune del siracusano

Proiettili in una busta indirizzata a un avvocato

Una busta con alcuni proiettili è stata trovata nella cassetta della posta dello studio dell'avvocato Stefano Elia, consulente legale del Comune di Melilli. "Un fatto grave, un gesto vile di intimidazione nei miei confronti che mi ha turbato profondamente. Ed ha turbato la mia famiglia. Sono particolarmente preoccupato per quello che è successo" ha commentato Elia secondo il quale l'intimidazione è riconducibile al suo ruolo al Comune. Elia ha denunciato il ritrovamento qualche giorno fa ai carabinieri di Melilli. I militari non tralasciano alcuna ipotesi. Nel comune è già campagna elettorale per le prossime elezioni amministrative. "Un gesto che riguarda quasi sicuramente il mio ruolo pubblico di esperto legale del comune di Melilli. - prosegue - Negli ultimi mesi mi sono occupati di insediamento dei nuovi centri immigrati, pareri al piano regolatore generale e gare d'appalto. Il mio fine è solo quello della legalità e della trasparenza. Ringrazio il sindaco Cannata. Questi gesti non ci faranno sottomettere all'illegalità. Continuerò il lavoro che ho svolto in questi mesi al fine di lavorare contro il malaffare, affinchè a Melilli ci sia serenità".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Troppi abusivi sulla riviera

Troppi abusivi sulla riviera

di Francesco Triolo