etna

Eruzione dalla "sella" di Sud-Est

Fontana di lava, boati e colata. Ma l'aeroporto di Catania resta operativo.

Eruzione dalla "sella" di Sud-Est

Torna a farsi vedere e sentire l'Etna con una nuova fase eruttiva caratterizzata da fontane di lava, esplosioni e l'emissione di una piccola colata. Il braccio emerge dalla 'bocca' che si è formata sulla 'sella' che unisce il vecchio e il nuovo cratere di Sud-Est. I fenomeni sono al momento concentrati nella zona sommitale del vulcano attivo più alto d'Europa, e non costituiscono un pericolo né per le cose né per le persone, ma lo spettacolo è visibile da Catania e Taormina. L'ampiezza del tremore interno ai condotti magmatici, secondo i rilievi dell'Ingv, è in continuo aumento, segnale che il sistema sta rilasciando un notevole grado di energia. L'aeroporto internazionale di Catania non è interessato dall'attività in corso ed è pienamente operativo: è stato emesso un avviso aereo (Vona) arancione che lascia aperti gli spazi aerei.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Tragedia in autostrada, due vittime

Tragedia in autostrada, due vittime

di Emanuele Cammaroto - Pasquale Prestia