Pozzallo

Tra i migranti pure un ferito a pistolettate

E' stato portato in ospedale insieme con altri sette. Sono 337 le persone condotte in porto dalla nave "Peluso" della Guardia Costiera. Tra loro 44 donne (una è al settimo mese di gravidanza) e cinque minori.

Sbarco Pozzallo

Pozzallo - Sono 337 i migranti condotti a Pozzallo dalla nave Peluso della Guardia costiera. Tra loro 44 donne e cinque minori. Sono stati soccorsi nel Canale di Sicilia. Tra i migranti condotti a Pozzallo c'è pure un uomo che presenta una ferita d’arma da fuoco. Si tratta, in base ai primi accertamenti, di una ferita superficiale che sarebbe stata rimediata almeno due settimane fa. Altre sette persone sono state ricoverate negli ospedali di Ragusa e Modica. Tra di esse una donna al settimo mese di gravidanza. Concluso lo sbarco, i migranti sono stati trasferiti nell'hotspot dove sono iniziate le procedure di riconoscimento e le indagini per cercare di individuare i presunti scafisti. I 337 condotti nel porto della cittadina iblea sono stati recuperati e messi in salvo nel corso di tre distinte operazioni effettuate dalla nave stessa al largo delle coste libiche. Le nazionalità di provenienza sono Gambia, Costa d’avorio, Nigeria, Senegal, Guinea Bissau, Angola, Sierra Leone, Burchina Faso, Pakistan, Sudan, Eritrea, Congo e Mali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Troppi abusivi sulla riviera

Troppi abusivi sulla riviera

di Francesco Triolo