Ragusa

Consigliera comunale M5S sospesa per un anno

Maria Rosa Marabita, subentrata da pochi mesi a Palazzo dell'Aquila, aveva criticato spesso le politiche del sindaco grillino Federico Piccitto. Il suo voto contrario era stato determinante per bocciare le variazioni di bilancio. E' iscritta al meetup "Ragusattiva" non riconosciuto dal Movimento

Maria Rosa Marabita, consigliere M5S di Ragusa

RAGUSA - Sospesa dal collegio dei probiviri del Movimento 5 Stelle per 12 mesi, la consigliera comunale di Ragusa, Maria Rosa Marabita, per le dichiarazioni fatte nel corso di alcune sedute del consiglio comunale nell’ultimo mese. Si è resa protagonista in consiglio di un paio di affermazioni: prima, in occasione delle variazioni di bilancio di fine anno, votando contro il provvedimento dell’amministrazione comunale guidata dal "pentastellato" Federico Piccitto (è stata determinante per la bocciatura dell'atto) e successivamente ad inizio di anno rivelando di aver ricevuto la telefonata di Beppe Grillo o forse di un deputato, sicuramente qualcuno che voleva intimidirla ed influenzarla, affinché cambiasse atteggiamento nei confronti della Giunta Piccitto che lei critica ritenendo il sindaco e i suoi assessori contrari ai principi fondanti del Movimento. Proprio per questa sua "uscita" era finita nella rubrica «I nuovi mostri» del tg satirico di Antonio Ricci,"Striscia la notizia".

Maria Rosa Marabita è entrata in consiglio comunale da pochi mesi. Pur facendo parte della lista del Movimento 5 Stelle, è iscritta al meetup "Ragusattiva", che è aspramente contrario alle politiche di Federico Piccitto. Il meetup non è mai stato riconosciuto dal Movimento, ma rappresenta una spina nel fianco dell'amministrazione grillina, accusata di aver disatteso tutti i principi del Movimento 5 Stelle.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi