Comiso

Nominato il nuovo Cda di Soaco

Dopo la nomina di Salvatore Bocchetti a presidente, adesso è arrivata quella di Giorgio Cappello: sarà il nuovo amministratore delegato. I due subentrano a Rosario Dibennardo ed Enzo Taverniti

Aeroporto Comiso

Comiso - Completato il nuovo Consiglio d'amministrazione di Soaco, la società di gestione dell'aeroporto di Comiso. L'assemblea dei soci ha nominato amministratore delegato il presidente regionale di Piccola industria, il ragusano Giorgio Cappello. Affiancherà, nella gestione della struttura aeroportuale, il presidente Salvatore Bocchetti. Il Consiglio d'amministrazione è completato da Michela Stancheris, Silvana Tuvè e Sandro Gambuzza (consiglieri).

Confermate, quindi, le previsioni delle scorse settimane con Confindustria che continua a far la parte del leone: dopo Enzo Taverniti, presidente di Confindustria Ragusa, il ruolo di amministratore delegato va ad un altro importante rappresentante dell'organizzazione industriale, Giorgio Cappello, titolare di un'impresa che si occupa della lavorazione dell'alluminio.

Il nome nuovo è quello di Sandro Gambuzza, già presidente della Camera di Commercio di Ragusa e al vertice di Confagricoltura.

Con le ultime nomine, il Cda è adesso al completo. Lasciano, quindi, il presidente Rosario Dibennardo e l'ad Enzo Taverniti. «Ho dedicato sei anni della mia vita - ha detto dopo l'assemblea dei soci l'ormai ex presidente Dibennardo - all’aeroporto di Comiso, presiedendone la società di gestione, una creatura che ritengo altamente simbolica, sintesi mirabile dello spirito di un territorio, fondendone in sè forza morale prima e produttiva poi. Lascio una squadra forte e collaudata, di già provata esperienza, nella certezza che saprà ben gestire l’aeroporto, insieme ai nuovi vertici, portandolo verso la necessaria espansione di cui ha bisogno l’area iblea, cuore produttivo della Sicilia, ma anche distretto incantevole per la sue bellezze naturali e artistiche». L'ex ad Enzo Taverniti, da parte sua, ha sottolineato «come i dati di traffico, anche e soprattutto quelli recentemente diffusi inerenti proprio il 2016, confermino l'importanza strategica di questo scalo. Uno scalo che è pensato certamente per l’incoming turistico, ma anche per i molti imprenditori che ogni giorno contribuiscono con il loro lavoro a fare grande il nostro territorio. E proprio due imprenditori di altissimo livello ci succederanno. A loro va il mio più sincero in bocca al lupo, sicuro che nelle loro mani la società proseguirà nel consolidare una realtà importantissima per i cittadini iblei e per i siciliani tutti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi