Vittoria

Sindaci al capezzale dell'agricoltura

Invocate misure straordinarie come la moratoria delle scadenze e dei pagamenti nei confronti degli istituti di credito e dell’Inps e il riconoscimento delle giornate lavorative perse dai lavoratori delle aziende e cooperative agricole

Sindaci al capezzale dell'agricoltura

I sindaci dei comuni della fascia trasformata dopo il vertice

VITTORIA - I sindaci della fascia agricola si sono riuniti a Vittoria per affrontare la crisi agricola dopo le ultime gelate. Al tavolo tecnico indetto dal sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, hanno partecipato i primi cittadini di Caltagirone, Niscemi, Acate, Santa Croce Camerina, Comiso, Pachino, Licata, Gela e Ispica. I sindaci hanno fatto il punto sulla stato dell’agricoltura alla luce dell’ultima ondata di gelo per la quale i Comuni hanno deliberato la richiesta di stato di calamità naturale e sono state delineate strategie e azioni per richiedere interventi immediati al Governo Regionale e Nazionale.

Al termine dell’incontro è stato sottoscritto un documento programmatico indirizzato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministro delle Politiche Agricole, al Presidente della Regione e all’Assessore Regionale all’Agricoltura. «Abbiamo richiesto - dice il sindaco di Vittoria - l’avvio di una interlocuzione più rapida e snella attraverso una conferenza Stato-Regione che metta al centro l’agricoltura e la risoluzione dei tanti nodi sul tappeto. Occorrono con urgenza misure straordinarie come la moratoria delle scadenze e dei pagamenti nei confronti degli istituti di credito e dell’Inps e il riconoscimento delle giornate lavorative perse dai lavoratori delle aziende e cooperative agricole. Serve un intervento serio e concreto. Le risposte debbono essere rapide perché non possiamo continuare ad assistere inermi alla disgregazione del nostro tessuto produttivo e sociale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi