Catania

Sigilli a beni della mafia

Un patrimonio di circa 5 milioni riconducibile a cosa nostra etnea. Indagini della polizia anche su storici esercizi pubblici

Sigilli a beni della mafia

Beni per un valore complessivo di cinque milioni di euro, ritenuti riconducibili a esponenti di Cosa nostra, sono stati sequestrati e confiscati dalla divisione Anticrimine della polizia di Stato di Catania. I provvedimenti sono stati emessi dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale su proposta del Questore del capoluogo etneo, Marcello Cardona. Sigilli sono stati posti a beni mobili, conti correnti e anche a denaro contante. Interessati anche noti e storici esercizi pubblici di Catania. Particolari sull'operazione saranno resi noti durante una conferenza stampa che si terrà, alle 10.30, nella sala riunioni della Questura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi