MILANO

Catanese trovato morto, autopsia rinviata

E' stata trovato davanti cimitero.Esami per chiarire se ucciso o suicidio

 tribunale milano

E' stata rinviata a domani mattina l'autopsia, inizialmente fissata per oggi, sul cadavere di Maurizio Capizzi, il 48enne di origine siciliana trovato morto davanti al cimitero di Nerviano, in provincia di Milano, all' alba del 31 dicembre scorso. Solo l'esame autoptico, disposto dal pm di Milano Roberta Colangelo che ha aperto un fascicolo, potrà chiarire se si sia trattato di un omicidio o di un suicidio. Inizialmente archiviato come un suicidio da avvelenamento, anche perché l'uomo era seriamente malato ed aveva tentato più volte di uccidersi, il caso è stato poi riaperto per alcuni approfondimenti in seguito alla scoperta sul corpo dell'uomo di un piccolo foro compatibile con un proiettile o anche con un corpo contundente. Nell'ambito dell'inchiesta, coordinata anche dal magistrato Alberto Nobili, sono anche stati ascoltati conoscenti, amici e parenti dell'uomo. Originario di Bronte, in provincia di Catania, il 48enne viveva nel Legnanese da anni insieme alla compagna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Il nuovo Bolle è di Messina

Il nuovo Bolle è di Messina

di Donatella Cuomo