Catania

Tratta di nigeriane
Tre fermi della polizia

Tre connazionali ritenuti componenti di una organizzazione criminale a carattere transnazionale che faceva arrivare dall'Africa ragazze da avviare alla prostituzione

Tratta di nigeriane Tre fermi della polizia

Tre nigeriani sono stati fermati dalla Polizia di Stato tra Catania, Bologna e Sassari perché ritenuti componenti di una organizzazione criminale a carattere transnazionale che fa arrivare dalla Nigeria ragazze da avviare alla prostituzione. Gli agenti delle squadre mobili delle tre città hanno operato su delega della Dda di Catania. I fermati sono Elvis Osazee, di 30 anni, fermato a Bologna insieme alla compagna Gift Osayande, di 32, e Ken Eghisa Omaragbon, di 32, fermato a Sassari. Le indagini hanno preso avvio dopo le dichiarazioni di una minorenne nigeriana arrivata a Catania con altri migranti che raccontò di essere partita dalla Nigeria alla ricerca di un lavoro dopo avere contratto un debito di circa 30.000 dinari con una 'madame' che l'aveva fatta sottoporre da altri componenti l'organizzazione al rito magico 'Ju Ju'. Dopo essere stata trasferita dall'organizzazione dalla Nigeria alla Libia, Samara era stata venduta ad altra 'madame' che abita in Italia e aveva intrapreso il viaggio verso l'Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi