Vittoria

Ruba energia elettrica, arrestato

Carmelo Zisa, 45 anni, per la terza volta in un anno finisce in cella per lo stesso motivo. La scoperta è stata fatta durante un controllo della Polizia visto che l'uomo è sorvegliato speciale

Ruba energia elettrica, arrestato

Vittoria - Gli agenti erano andati nell'abitazione di Carmelo Zisa, 45 anni, di Vittoria, per i rituali controlli delle persone sottoposte a sorveglianza speciale. L'attenzione dei poliziotti si è concentrata sul contatore elettrico, che presentava alcune anomalie. Considerato che, nel corso dell'anno, Zisa era stato già arrestato due volte per furto di energia elettrica, è stato deciso di approfondire la questione ed è stata chiamata a supporto una squadra di tecnici di Enel distribuzione. E' stato, così scoperto, che il contatore era stato manomesso.

I tecnici Enel hanno appurato che Zisa per realizzare l’allaccio abusivo aveva tolto l’intonaco e aperto il tubo di protezione e parte dell’isolamento del conduttore sui quali aveva poi allacciato i cavi privati. Il "lavoro" aveva prodotto un risultato estremamente pericoloso: riusciva sì a "catturare" l'energia elettrica per alimentare l'abitazione, ma finiva con il mettere in pericolo di fulminazione o incendio tutte le persone che abitano in casa. Zisa , come detto, non è nuovo ad espedienti del genere e già altre due volte, nell’ultimo anno, è stato arrestato per lo stesso motivo.

La posizione del vittoriese è ulteriormente aggravata dal fatto che si trova sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Vittoria. L’avere commesso il reato di furto di energia elettrica nella condizione in cui si trova, aggrava il reato stesso e costituisce un ulteriore reato. Carmelo Zisa, su disposizione della Procura di Ragusa, è stato condotto nel carcere di Ragusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi