SIRACUSA

Omicidio Boscarino, altri due arresti

Per agguato già in carcere presunto killer.

La Polizia di Stato ha arrestato gli altri due presunti complici che sarebbero implicati nell'omicidio di Alessio Boscarino, 24 anni, ucciso con colpi di pistola in un agguato avvenuto la notte del 3 dicembre scorso a Priolo Gargallo (Sr). Le indagini della squadra mobile di Siracusa avevano già portato all'arresto di Davide Greco, 28 anni, indicato come l'esecutore materiale dell'agguato. Secondo gli inquirenti, coordinati dal Procuratore di Siracusa Francesco Paolo Giordano e dalla Pm Margherita Brianese, l'omicidio sarebbe maturato nell'ambiente dello spaccio di droga. I particolari delle indagini saranno illustrati in una conferenza stampa che si svolgerà domattina alle ore 11 presso la questura di Siracusa.

Si sono costituiti in Questura gli altri due presunti componenti del commando che una settimana fa ha ucciso Alessio Boscarino. Si tratta di due fratelli di Priolo, Christian e Roberto De Simone, 33 e 26 anni, arrestati con l'accusa di omicidio in concorso. La polizia due giorni dopo il delitto aveva fermato Davide Greco, 28 anni con la stessa accusa. I due fratelli erano stati subito individuati ed erano ricercati dalla polizia, ma dopo una latitanza durata una settimana hanno deciso di costituirsi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi