catania

Domiciliari e bracciale elettronico per un marito violento

Fermato un 29enne che, in preda alla gelosia, avrebbe picchiato la moglie in presenza dei figli.

Intenso week end di operazioni per la Polizia

Il giudice ha convalidato l'arresto di C.S, l'uomo di 29 anni fermato ieri a Catania dalla Polizia di Stato dopo che, accecato dalla gelosia, in un appartamento di Librino aveva malmenato la moglie in presenza dei figli, due dei quali minorenni. Per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari in un'abitazione diversa da quella familiare con l'applicazione del braccialetto elettronico. La donna, colpita a pugni e calci in testa e nel ventre era stata dichiarata guaribile in sette giorni. Gli agenti sono intervenuti nell'abitazione della coppia dopo una richiesta di auto al 113 della donna, che negli ultimi tempi era stata più volte medicata per lesioni a causa delle violenze del marito, contro il quale, lo scorso 16 ottobre, aveva presentato una denuncia per maltrattamenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto