Ragusa

Perseguita e picchia la moglie, arrestato

Ad Alessio Solarino, 30 anni, ragusano, i carabinieri hanno notificato l'ordinanza del gip del Tribunale, conducendolo in carcere. Aveva aggredito e picchiato la moglie che l'aveva lasciato perché troppo violento

Carabinieri Ragusa

Ragusa - L'unico periodo di calma l'aveva avuto da febbraio a luglio, periodo in cui il marito è stato detenuto. Per il resto sono state minacce e botte. La donna aveva deciso di porre fine alla relazione con Alessio Solarino, 30 anni, ragusano, sorvegliato speciale, a cui aveva dato due figli, perché violento e per incompatibilità di caratteri. E da quel momento sono cominciati i problemi. Solarino ha cominciato a pedinarla, ad andare fino a casa sua per ingiuriarla e picchiarla. La richiesta era una sola: riprendere la relazione. Ma di fronte al rifiuto della donna, cominciava a urlare e ad alzare le mani.

Non è bastata la decisione del Tribunale di Minori di autorizzare gli incontri tra padre e figli solo in presenza degli assistenti sociali. Solarino ha continuato con i suoi comportamenti molesti, le chiamate ed i messaggi sino ad arrivare a picchiare per l’ennesima volta la donna e a strappargli di mano il cellulare per evitare che potesse chiedere aiuto.

Dopo quest’ultimo episodio, avvenuto una settimana fa, la donna ed i bambini, attraverso i servizi sociali del Comune di Ragusa, sono stati collocati in una struttura protetta, mentre l’uomo è stato denunciato per l’ennesima volta dai carabinieri, che hanno anche richiesto l’emissione di una misura cautelare adeguata a contenerne il comportamento.

Il Gip Claudio Maggioni, concordando con quanto richiesto dalla pubblico ministero Monica Monego, titolare dell’indagine, ha emesso nella giornata una misura di custodia cautelare in carcere che i militari della Stazione di Ibla hanno immediatamente eseguito. Alessio Solarino è stato portato in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi