catania

Scoperta casa chiusa vicino al Duomo

All'interno dell'appartamento trovate due colombiane che si stavano prostituendo. Denunciato il proprietario.

Intenso week end di operazioni per la Polizia

Un centro per la prostituzione era stato allestito in un basso adibito a monolocale vicino il Duomo di Catania. Lo ha scoperto la polizia di Stato che quando ha fatto irruzione ha trovato due giovani colombiane che si stavano prostituendo. Nel locale agenti del commissariato Centrale hanno trovato il 'necessario' per le esigenze dei 'clienti'. Il titolare, un 41enne catanese che affittava il monolocale su Internet senza segnalare i locatari alla autorità di Pubblica sicurezza, è stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione e anche per furto di energia elettrica, visto che si era allacciato abusivamente alla rete condominiale. L'uomo è stato sanzionato anche con una multa da 12mila euro per aver installato una telecamera che riprendeva, il cortile condominiale e le persone in transito, per eludere eventuali controlli da parte delle forze dell'ordine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi