Ragusa

Scontro tra consiglieri comunali finisce in tribunale

La "grillina" Zaara Federico non ha gradito quanto scritto su un social dall'esponente dell'opposizione Sonia Migliore e l'ha denunciata. E' stata rinviata a giudizio per diffamazione. Il processo sarà celebrato a febbraio

Scontro tra consiglieri comunali finisce in tribunale

Sonia Migliore e Zaara Federico

RAGUSA – Scontri politici, controversie tra consiglieri comunali finite sul web e ora anche all’attenzione dei magistrati. Va difatti a processo la consigliera comunale di Laboratorio 2.0 Sonia Migliore. E’ accusata di diffamazione aggravata nei confronti di una collega del Movimento 5 Stelle, Zaara Federico. I fatti si riferiscono al settembre di due anni fa, quando la Migliore, già assessore nell’amministrazione Dipasquale, offese su Facebook la consigliera grillina. Quest’ultima, dopo un intervento in aula, si ritrovò ad essere oggetto di pesanti attacchi online, ritenuti gravemente diffamatori dalla diretta interessata, e provenienti da un profilo tramite cui la polizia postale risalì alla Migliore. La Procura ha contestato a Sonia Migliore, difesa dall’avvocato Carmelo Di Paola, l’aggravante per avere commesso i fatti con un mezzo tale da potere trasmettere a più soggetti il messaggio diffamatorio, con tanto di foto della destinataria degli attacchi. Zaara Federico ha annunciato la costituzione di parte civile tramite l’avvocato Michele Savarese. Il processo è fissato al prossimo due febbraio. L’esponente di Laboratorio 2.0, in particolare, avrebbe postato una frase che la consigliera grillina Federico ha ritenuto lesiva della sua dignità, sia come donna che come esponente politico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi