Ragusa

Metroferrovia, firmato il finanziamento

L'annuncio è stato dato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi durante la sua visita a Ragusa martedì pomeriggio. Adesso si può passare alla fase di progettazione finale e all'inserimento dell'opera nel piano regionale dei trasporti

Metroferrovia, firmato il finanziamento

Ragusa - La Metroferrovia si farà. Adesso ci sono anche i fondi necessari per realizzarla. L'annuncio è stato dato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi martedì sera, a Ragusa, durante una convention referendaria. Renzi ha formalmente comunicato che la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha approvato e dunque siglato il finanziamento per la metropolitana di superficie che collegherà il quartiere barocco di Ragusa alla periferia della stessa città.

Secondo il progetto messo a punto nei mesi scorsi, il servizio di Metroferrovia sarà disponibile dalla stazione di Ragusa Ibla al nuovo ospedale "Giovanni Paolo II", in contrada Puntarazzi. Si cercherà adesso, come sollecitato anche da Cub Traporti, di ampliare ancora la tratta, fino a farla arrivare al castello di Donnafugata. I ferrovieri hanno anche proposto l'aumento del numero delle stazioni previste, ma su questo, finora, non ci sono stati riscontri.

L'idea della metropolitana di superficie è nata nel 1995, sindaco Giorgio Chessari, che ha firmato un accordo con Trenitalia. È stato anche approntato un progetto di massima, ma poi l'opera è finita nel dimenticatoio per oltre un decennio. Sono stati i ferrovieri del Cub a rispolverare l'idea ed a rilanciarla, ma senza trovare adeguato seguito nell'amministrazione comunale dell'epoca e nelle Ferrovie. Adesso, grazie ad un comitato spontaneo, il discorso è stato ripreso, coinvolgendo anche l'ingegner Fabio Maria Ciuffini (l'ideatore della mobilità alternativa di Perugia). È stato messo a punto un altro progetto di massima e con questo in mano è iniziata la ricerca dei finanziamenti. Ed il governo nazionale ha subito risposto "presente".

Dalle parole, in poche settimane, si è passati ai fatti. Adesso c'è anche il decreto di finanziamento. Si potrà, quindi, procedere con la redazione del progetto definitivo ed esecutivo, ma per far ciò sarà necessario che la Regione provveda ad inserire l'opera nel Piano regionale dei trasporti e nell'Accordo con le ferrovie. Cosa che, stando alle ultime notizie, dovrebbe avvenire entro la fine dell'anno. Rispetto al 1995 di passi avanti adesso ne sono stati fatti tanti. Forse è la volta buona per realizzare la Metroferrovia.

Il servizio sarà fondamentale per l'ulteriore incremento turistico della città, ma servirà anche a consegnare ai cittadini un sistema di mobilità alternativa, che dovrebbe convincere i più a lasciare l'auto in garage e muoversi con la littorina. Una volta in servizio, infatti, sarà molto agevole raggiungere il centro storico dalla periferia. Senza considerare la possibilità di raggiungere il nuovo ospedale, la cui apertura definitiva è prevista per i primi mesi del prossimo anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi