pro loco d'italia

Il catanese La Spina presidente nazionale

"Impegno massimo a favore dei 6.200 organismi sparsi sul territorio"

Il catanese La Spina presidente nazionale

Antonino La Spina è il nuovo presidente dell’Unione nazionale delle Pro Loco D’Italia (Unpli). La Spina, 46 anni, nato a Sant’Alfio in provincia di Catania, è stato eletto con 179 preferenze su 275 votanti; Francesco Fiorelli, l’altro candidato alla presidenza nazionale, si è fermato a quota 78; 14 le schede bianche, 4 le nulle. All'assemblea nazionale elettiva Unpli, ospitata presso l’hotel “Ergife” a Roma, hanno preso parte 275 delegati in rappresentanza di tutte le regioni d’Italia, in ragione di uno ogni 20 Pro Loco affiliate. Nel corso dell’assemblea sono stati eletti anche i componenti del Collegio nazionale dei revisori dei conti e del Collegio nazionale dei probiviri. “Dal momento della sua fondazione ad oggi - ha affermato il neo presidente - l’Unpli ha fatto tanta strada. Sotto la guida del presidente uscente, Claudio Nardocci, l’associazione ha conseguito risultati importantissimi. Un percorso di successo che dovrà proseguire verso traguardi sempre più prestigiosi che tutti insieme siamo chiamati a raggiungere”. La Spina ha parlato agli oltre 600 partecipanti all'assemblea: folta la rappresentanza delle oltre 260 Pro Loco siciliane. Nel corso del suo intervento ha sottolineato alcuni dei punti che qualificheranno il proprio mandato, a partire dalla creazione di un gruppo di lavoro armonioso: avvio di tavoli tecnici tematici; efficace controllo di gestione; strategie di comunicazione integrata; rafforzamento dei progetti di formazione; potenziamento della struttura a supporto del Servizio Civile; realizzazione di progetti nazionali più mirati alle esigenze delle Pro Loco e ottimizzazione delle strategie di fundraising. In Italia sono circa 6200  le Pro Loco iscritte ad Unpli per un totale di oltre 600 mila soci. 

Dopo la sua elezione, l'esperto dell'assessorato al turismo della Regione Siciliana, Filippo Grasso, si è espresso in questi termini: "Ha vinto il gioco di squadra, la passione per il turismo, l’amore per i territori. Essere presenti ad un evento ricco di emozioni e di suggestioni in cui incontri il volto bello e buono dei tanti volontari delle migliaia di Pro loco sparse in tutta Italia e vederli riuniti in assemblea per eleggere il nuovo presidente nazionale non può che darti un senso di gioia e di sussulto per il fatto che il cammino che si è intrapreso nei territori siciliani è sulla rotta giusta".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi