Roma

Preso latitante catanese

Si nascondeva tra Aprilia e Pomezia. Arrestato assieme a cinque persone ritenute responsabili a vario titolo di tentata estorsione ed estorsione, aggravati dal metodo mafioso, procurata inosservanza di pena e possesso di documenti di identificazione falsi

carabinieri ros

I Carabinieri del Comando provinciale di Roma stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip su richiesta della Dda di Roma, nei confronti di sei persone ritenute responsabili a vario titolo di tentata estorsione ed estorsione, aggravati dal metodo mafioso, "procurata inosservanza di pena" e "possesso di documenti di identificazione falsi".
Dalle indagini svolte dai militari del Nucleo investigativo di Roma è emerso che uno degli arrestati, di origini catanesi, era latitante. Utilizzando documenti falsi e usufruendo dell'appoggio logistico di conterranei, l'uomo aveva stabilito il suo covo nell'area laziale compresa tra Aprilia (Latina) e Pomezia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi