Ragusa

Avevano cocaina in auto, due arresti

Si tratta di due giovani albanesi, sorpresi in pieno centro storico mentre cedevano la dose. Sono stati arrestati. Vittoriese denunciato perché nascondeva una mazza da baseball nel bagagliaio della propria vettura

Polizia Ragusa

Ragusa - La presenza di una persona conosciuta dagli agenti di Polizia come assuntore di droga ha messo nei guai due albanesi. L'equipaggio della volante ha notato l'uomo nei pressi di via Sant'Anna, in pieno centro storico, mentre confabulava con i due. Immediata la decisione di procedere ad un controllo del terzetto. I due immigrati, che abitano proprio in centro, erano a bordo di un suv. Quando si sono accorti della presenza dei poliziotti era troppo tardi: il loro tentativo di nascondere un involucro di plastica è stato notato dai poliziotti, che sono andati a colpo sicuro, prelevando dal portaoggetti due confezioni di carta plastificata, all'interno delle quali c'era cocaina. Accanto alle bustine alcune banconote da venti euro, probabile provento della vendita della droga.

Cocaina e denaro sono stati sequestrati, mentre i due immigrati sono stati portati in Questura mentre veniva effettuata la perquisizione delle rispettive abitazioni degli albanesi. Qui sono stati trovati due bilancini di precisione usati di solito per pesare lo stupefacente e diversi fogli di carta plastificata, come quelli sequestrati sull'auto, utilizzati per confezionare le singole dosi.

In Questura, i due sono stati identificati per Kristal Malaj, 23 anni, ed Elzen Alijaj, 26. Per entrambi è scattato l'arresto per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso della stessa serata, un altro equipaggio delle volanti ha fermato un’auto con a bordo quattro giovani vittoriesi. Il conducente, alla vista degli agenti, ha cercato di allontanarsi. L'auto è stata bloccata e sottoposta a perquisizione. Nel bagagliaio è stata trovata una mazza da baseball, di cui l'autista non ha saputo giustificare il possesso. Il giovane, un ventenne di Vittoria, ha rivendicato la proprietà della mazza ed è stato denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi