catania

Pollo scaduto, chiuso centro per migranti minori

Il provvedimento disposto dal Questore di Catania, i 16 ospiti già trasferiti in altre strutture.

Migranti, protestano i minori non accompagnati

Il Questore di Catania, Marcello Cardona, ha disposto la chiusura del centro 'Arcobaleno' che ospitava 16 migranti minorenni richiedenti asilo, per "scarse condizioni igienico-sanitarie sia nella zona cucina sia in quella relativa ai servizi igienici". E in particolare, come accertato dall'Asp di Catania, "la struttura in prefabbricato ove è installata la cucina ed i locali cottura della mensa dell'onlus non possedeva i requisiti minimi per mantenere le caratteristiche sanitarie" previste dalla legge. Durante il controllo, si sottolinea in una nota della Questura, la polizia di Stato ha anche sequestrato "circa due chilogrammi carcasse di pollo recanti scadenza 10 ottobre 2016 con evidenti segni di mal conservazione". I sedici minorenni, d'intesa con il Comune di Catania, sono stati trasferiti in altre strutture. Analoghi controlli sono stati eseguiti all''Educandato Regina Elena', dove sono ospitati 64 minorenni extracomunitari. Tutto è stato trovato a norma, ad eccezione di due confezioni di lasagne scadute, che sono state sottoposte dall'Asp di Catania a vincolo sanitario, in attesa di ulteriore accertamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi