Vittoria

Scoperta e sequestrata piantagione di cannabis

La Guardia di Finanza ha estirpato tremila piante allo stato adulto. Arrestate quattro persone. La droga era coltivata in due serre collocate in un'area di diecimila metri quadrati

Scoperta e sequestrata piantagione di cannabis

Vittoria - La piantagione di cannabis indica era stata camuffata in mezzo alla coltivazione di ortaggi, all'interno di due serre collocate in un'area di oltre diecimila metri quadrati. Ma gli escamotage messi in atto non hanno sortito gli effetti sperati. I militari della Guardia di Finanza del comando provinciale ibleo, dopo aver individuato la piantagione, hanno effettuato una serie di appostamenti, seguendo con attenzione i movimenti di alcune persone, che, prima di accedere alle serre effettuavano ripetute perlustrazioni del perimetro dell'area per evitare di essere scoperti. Stratagemmi inutili. Uno dopo l'altro, infatti, le fiamme gialle li hanno individuati e identificati.

Quando è stato deciso il blitz, i quattro - di cui non sono state rese note le generalità - erano impegnati nella potatura degli arbusti di cannabis. Nulla hanno potuto fare per evitare di essere arrestati. Sono accusati di produzione di sostanze stupefacenti. Tutti sono stati trasferiti nel carcere di Ragusa.

Nel caseggiato rurale adiacente alle due serre, i finanzieri hanno trovato e sequestrato centinaia di piante essiccate e pronte per essere immesse sul mercato. Trovati anche notevoli quantitativi di fertilizzandi, utilizzati per la preparazione del terreno e la successiva cura delle piante. Secondo una prima stima fatta dai finanzieri, dalle tremila piante sequestrate si sarebbe potuto produrre una tonnellata di marijuana, che, una volta immessa sul mercato, avrebbe prodotto un profitto superiore al milione di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi