Ragusa

Forza il posto di blocco, inseguito e arrestato

Un sudafricano alla guida di una Volkswagen Golf non si è fermato all'alt a Marina di Ragusa. E' iniziato un inseguimento protrattosi per quasi dieci chilometri, fino alle porte di Santa Croce Camerina, dove l'immigrato è stato bloccato e arrestato. Era scappato perché senza patente. L'auto è stata sequestrata

Forza il posto di blocco, inseguito e arrestato

RAGUSA - Quando si è trovato davanti il posto di blocco dei carabinieri, alla periferia di Marina di Ragusa, non ha saputo far altro che accelerare e forzare il posto di controllo, dando il via ad un inseguimento a folle velocità, che si è protratto per quasi dieci chilometri. Solo alle porte di Santa Croce Camerina, i carabinieri sono riusciti a spingerlo verso una strada senza sbocco, dov'è stato costretto a fermarsi. Ed alla fine è stato bloccato, non senza fatica, perché il protagonista della vicenda si è scagliato contro un militare, cercando di guadagnarsi una via di fuga.

Protagonista della vicenda un cittadino sudafricano, che era alla guida di Volkswagen Golf. L'uomo non si è fermato all'alto perché senza patente. Insieme a lui, in auto, c'era un'altra persona, che è risultata estranea a quanto accaduto. Per il sudafricano, invece, è scattato l'arresto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e per non essersi fermato all'alt. E' stato, invece, denunciato per la guida senza patente. L'auto è stata sequestrata.

La situazione è degenerata quando l'auto si è trovava la strada sbarrata. A quel punto, i due occupanti sono scesi. Mentre il passeggero si è subito consegnato, dichiarando la propria estraneità all'accaduto, il conducente ha aggredito i carabinieri per cercare di scappare. C'è voluto un bel po' prima di riuscire a ridurlo all'impotenza. A quel punto è stato ammanettato.

La fuga, inizialmente, aveva messo molto in allarme i militari che, tramite la centrale operativa del Comando provinciale, hanno chiesto l'intervento di altre pattuglie in quanto, trattandosi di soggetti extracomunitari, c'era il timore che la fuga fosse avvenuta per altri motivi, ben più gravi, e non per una semplice guida senza patente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi