Vittoria

Pena non scontata, due in carcere

La Polizia ha trasferito nella casa circondariale di Ragusa Filippo Motta, 40 anni, a cui è stato detto no per una misura alternativa alla detenzione, e Alfredo Sortino, 39 anni, che deve scontare 26 mesi per spaccio di droga

Polizia Vittoria

Vittoria - Sono state portate in carcere dagli agenti del Commissariato di Vittoria due vecchie conoscenze delle forze dell'ordine. Si tratta di Filippo Motta, 40 anni, vittoriese, già sorvegliato speciale, e Alfredo Sortino, 39 anni, anch'egli di Vittoria, che deve scontare la condanna per spaccio di droga.

A Filippo Motta il Tribunale di Sorveglianza ha detto no alla richiesta di misure alternative alla detenzione. Ciò, hanno spiegato i giudici, in considerazione dei procedimenti penali a suo carico e la sua pericolosità sociale. Gli agenti del commissariato l'hanno riportato nel carcere di Ragusa, dove sconterà i due anni e due mesi che gli sono stati inflitti per la violazione delle norme sulla sorveglianza speciale.

In carcere pure Alfredo Sortino, che deve scontare 26 mesi di reclusione per spaccio di sostanze stupefacenti, oltre che pagare una multa di 18mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi