Pozzallo

Spaccia nella villa comunale, arrestato

Un ventenne è stato trovato con dodici dosi di marijuana. La Procura ne ha disposto l'ammissione agli arresti domiciliari

Spaccia nella villa comunale, arrestato

Pozzallo - È stato il comportamento sospetto a tradire il ventenne F.S., pozzallese, all'interno della villa comunale. I carabinieri, che stavano presidiando la zona per un servizio di contrasto allo spaccio di stupefacenti, ne hanno seguito le mosse e quando lo hanno visto armeggiare nei pressi di un cespuglio si sono preparati ad intervenire. Lo hanno fatto quando alcuni giovani si sono avvicinati al ventenne.

Il gruppo è stato circondato e bloccato. Addosso al ragazzo pozzallese sono state trovate dodici dosi di marijuana per un peso complessivo di circa 13 grammi. Con sé aveva anche il materiale per confezionare le dosi e 120 euro che i militari ritengono siano il provento della droga già ceduta. Condotto in caserma, il ventenne è stato arrestato, mentre è scattata la perquisizione della sua abitazione. Qui i carabinieri hanno trovato un ulteriore grammo di "erba" e altro materiale per confezionare le dosi.

I due giovani che si erano avvicinati al ventenne per acquistare la droga, due pozzallesi di 20 e 24 anni, sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti. Avevano acquistato un grammo di marijuana ciascuno.

Dopo l'arresto, F.S. è stato trasferito, in stato di arresto, nella sua abitazione, così come disposto dal sostituto procuratore Gaetano Scollo. La droga sequestrata è stata inviata al laboratorio analisi dell’Asp di Ragusa per le verifiche sui principi attivi e per stabilire con precisione le dosi ed i guadagni che si sarebbero potuti ricavare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi