Modica

Non rispetta i domiciliari, torna in cella

Un tunisino di 53 anni, che scontava la condanna per maltrattamenti in famiglia nell'abitazione di Marina di Modica, è stato riportato in carcere. I carabinieri non l'hanno trovato in casa più volte

Non rispetta i domiciliari, torna in cella

Modica - Era agli arresti in casa per scontare la condanna inflittagli per maltrattamenti in famiglia. Ma gli obblighi derivanti da tale status erano un optional per Alì Ahmed, 53 anni, tunisino. L'immigrato abbandonava spesso la casa di Marina di Modica ed in diverse occasioni i carabinieri, che effettuavano i controlli, non l'hanno trovato nell'abitazione. Le segnalazioni all'Ufficio di sorveglianza di Siracusa hanno provocato la revoca del beneficio e i militari si sono presentati nell'abitazione del nordafricano, trasferendolo nel carcere di Ragusa. Qui sconterà il resto della condanna fino al marzo 2017.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi