Santa Croce Camerina

Folle fuga in auto, immigrato in manette

Il giovane non s'è fermato all'alt dei carabinieri ed ha iniziato una rocambolesca fuga tra le viuzze del paese, imboccando anche la strada in cui era sistemate diverse bancarelle e seminando il panico tra la gente. E' scappato perché non aveva la patente

Folle fuga in auto, immigrato in manette

Santa Croce Camerina - Si è messo nei guai quando, alla vista del posto di controllo dei carabinieri, ha deciso di non rispettare l'alt, dandosi alla fuga. Protagonista un immigrato tunisino di 21 anni, Mohamed Remichet, residente a Santa Croce Camerina. E' stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Infatti, dopo essere stato bloccato, dopo una folle fuga tra le viuzze del paese, il ragazzo ha aggredito a calci e morsi i militari, che hanno penato non poco per riuscire a ridurlo alla ragione.

Il ragazzo, alla guida dell’auto del padre (il mezzo è risultato in regola con la tassa e l'assicurazione), ha seminato il terrore per le vie del centro camarinense. Sfuggito all'alt dei carabinieri, il giovane, alla guida di una Fiat Punto, s’è buttato tra le vie del centro, guidando come un pazzo, prendendo alcune strade contromano e rischiando di investire più di un pedone. Addirittura in via Caucana, dove erano allocate diverse bancarelle con molte persone intorno, è passato a tutta velocità e contromano. Durante la folle fuga, il tunisino ha danneggiato diversi veicoli che erano parcheggiate lungo le vie del centro.

Solo in periferia, i militari sono riusciti a porre fine alla fuga del giovane, che, però, ha provato a fuggire a piedi. E' stato raggiunto, ma per immobilizzarlo hanno dovuto faticare non poco: il tunisino ha aggrediti i carabinieri a calci e morsi. Identificato per Mohamed Remichet, 21 anni, nullafacente, già noto ai carabinieri per reati contro il patrimonio, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Su disposizione della Procura, l'immigrato è stato sottoposto agli arresti in casa.

Sembra che fosse fuggito all’alt dei militari solo per non aver la patente di guida. Il veicolo, infatti, è risultato in regola con assicurazione e revisione e a bordo non è stato trovato nulla provento di reato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi