Catania

Sequestrata casa di riposo

Intervento dei Nas in un condominio del centro. La struttura, abusiva, ospitava sei anziani ultraottantenni in stato di abbandono e senza assistenza socio-sanitaria

nas

Una casa di riposo abusiva che in un condominio del centro di Catania ospitava sei anziani ultraottantenni in stato di abbandono e senza qualsiasi forma di assistenza socio-sanitaria è stata scoperta e sequestrata dai carabinieri del Nas. La struttura inoltre non possedeva alcun requisito igienico-sanitario e strutturale ed era priva delle figure professionali previste per legge. Nei locali erano stati avviati lavori di ristrutturazione e adeguamento dell'impianti elettrico e gli ospiti erano stati ammassati in camere fatiscenti prive di qualsiasi arredo e comfort. Alcuni anziani erano stati sistemati in ambienti ad uso privato utilizzati come abitazione principale dal proprietario dell'immobile, che vi viveva con i figli minori. Nella struttura è stata trovata solamente una persona, senza alcun titolo professionale abilitativo nel settore socio-assistenziale, che svolgeva le mansioni di cuoco, addetto alle pulizie e badante. A causa delle precarie condizioni di salute degli anziani e la mancanza di adeguata assistenza valutate da personale medico del servizio geriatrico dell'Asp gli anziani sono stati trasferiti, tramite i servizi sociali del Comune in strutture idonee.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi