Ragusa

Rubano un computer, individuati e arrestati

In manette sono finiti Salvatore Cirica e Franco Mormina. La perquisizione domiciliare ha consentito di recuperare altra merce provento di precedenti furti

Rubano un computer, individuati e arrestati

Ragusa - Due ragusani, volti noti agli agenti della Polizia di Stato, sono stati arrestati dall'equipaggio di una volante. Avevano appena rubato un computer di valore all'interno di uno studio d'infortunistica stradale. L'equipaggio della volante è intervenuto dopo aver notato i due ragusani che si aggiravano con fare sospetto. Il comportamento dei due non ha fatto altro che far crescere i sospetti: infatti, alla vista dell'auto di servizio, hanno cercato di allontanarsi in fretta, liberandosi di alcuni oggetti che avevano in mano (gli arnesi da scasso, come appurato subito dopo).

I due, identificati per Salvatore Cirica e Franco Mormina, avevano appena portato a termine un furto in uno studio d'infortunistica stradale. Nel momento in cui sono stati fermati, uno aveva in tasca un cacciavite mentre l'altro nascondeva sotto la maglietta un computer portatile del valore di circa mille euro. Immediato l'arresto per furto aggravato.

Dopo aver condotto i due in Questura, gli agenti sono tornati sul posto, appurando che la porta d'ingresso dello studio professionale era stata forzata. Rintracciato il proprietario, questi ha appurato che era stato rubato il computer, successivamente riconosciuto negli uffici della Questura. L'uomo ha spiegato che conteneva importanti documenti e programmi per le attività del suo ufficio.

A quel punto, i poliziotti hanno deciso di procedere ad una perquisizione nell'abitazione dei due. In una delle due case è stata trovata una grossa quantità di materiale proveniente da un altro furto. In particolare, si trattava di decoder, cuffie ed altri impianti video, che erano stati rubati qualche giorno prima in un salone per parrucchieri della città. Anche in questo caso sono stati allertati i proprietari, che hanno riconosciuto i prodotti come propri. La merce aveva un valore di circa seimila euro. Tutti i prodotti sono stati riconsegnati ai proprietari.
Salvatore Cirica e Franco Mormina sono stati quindi arrestati con l'accusa di furto aggravato in concorso, ricettazione e porto di oggetti atti allo scasso e su disposizione della Procura accompagnati nel carcere di Ragusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto