Pozzallo

Fermati quattro presunti scafisti

Uno è minorenne. Avrebbe guidato un gommone e un barcone con oltre 150 migranti. I profughi ospitati nell'hotspot in attesa di essere trasferiti in altri siti

Fermati quattro presunti scafisti

Pozzallo - La Polizia a seguito dello sbarco di sabato scorso ha completato le indagini ed ha arrestato quattro persone, ritenute gli scafisti. Si tratta di un libico, due nigeriani e un gambiano minorenne (ha 17 anni.) i quattro sono stati trasferiti in carcere (il minore nella struttura di prima accoglienza di Catania) e sono accusati di aver procurato l'ingresso in Italia di immigrati clandestini extracomunitari. I migranti, in totale 152 persone, hanno detto di essere provenienti dal centro Africa. Tutti sono stati ospitati nell’Hot Spot di Pozzallo dove sono stati visitati e sottoposti alla procedura di identificazione. Nei prossimi giorni saranno trasferiti in altre strutture più capienti di quella di Pozzallo.

I migranti erano su due diverse imbarcazioni: venti su un barcone di legno e 132 su un gommone. Sono stati soccorsi al largo della Libia e trasferiti a Pozzallo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi