Modica

Ruba un'auto in ospedale, arrestato

Il rosolinese Michele Emmolo, 25 anni, è stato intercettato grazie al Gps dell'autovettura, di proprietà di un medico. E' stato rintracciato nella sua città mentre girava con la macchina

Commissariato Modica

Modica - La Polizia ha scoperto e arrestato un giovane di Rosolini, notoriamente dedito a reati predatori, in trasferta a Modica. Si tratta di Michele Emmolo, 25 anni, residente a Rosolini. Il giovane ha preso di mira lo spogliatoio del personale del reparto di nefrologia dell’ospedale "Maggiore" di Modica ed in particolare l’armadietto di un professionista. La vittima, un medico in servizio nel reparto, al termine della giornata di lavoro raggiungeva lo spogliatoio, notando che l'armadietto era stato forzato e che dalla borsa mancavano, oltre al portafogli contenente una piccola somma di denaro contante, anche le chiavi della propria abitazione e dell’autovettura, parcheggiata nell'area riservata del nosocomio. Il professionista scendeva nel parcheggio sottostante, scoprendo che la propria autovettura, dotata di rilevazione satellitare, era stata asportata.
L’immediata segnalazione alla Polizia consentiva, in breve tempo di rintracciare il ladro, che, nel frattempo, veniva segnalato dal sistema di rilevazione nel comune di Rosolini. Le ricerche effettuate dalle pattuglie della Polizia per le vie di Rosolini consentivano di rintracciare la macchina rubata parcheggiata in una viuzza, ove l’appostamento consentiva di bloccare Emmolo non appena faceva ritorno all’auto poco prima rubata.
Il giovane rosolinese veniva bloccato e trasferito in commissariato, dove veniva dichiarato in arresto. Su disposizione della Procura di Siracusa, Emmolo veniva ammesso agli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto